PARCO ARCHEOLOGICO PAESTUM

il museo

Il Museo Archeologico Nazionale di Paestum, patrimonio dell'Unesco, racconta la storia della città dei templi.

Situato nel comune di Capaccio-Paestum, in provincia di Salerno, il Museo di Paestum rappresenta una viva testimonianza di una civiltà e di un tempo passati, ma ancora tutti da scoprire, come dimostrano gli scavi che ogni anno portano alla luce nuove rivelazioni storiche e culturali.

Vanto del patrimonio culturale nazionale, il Museo nel 2015 ha fatto registrare il record di visitatori, oltre 300.000.

Il percorso archeologico si sviluppa su tre piani divisi in sei sezioni:

  • L’origine della città
  • Heraion alla foce del Sele
  • I santuari urbani
  • La necropoli di Poeseidonia-Peastum
  • Le tombe dipinte lucane
  • La sala romana



le iniziative

Il Museo di Paestum organizza visite guidate per gruppi di studenti o di adulti, prenotabili in Italiano, Inglese, Francese, Tedesco, Spagnolo.

È possibile, dietro specifica richiesta, partecipare a percorsi “su misura”, sulla base di specifici interessi e curiosità.

Inoltre durante tutto l’anno, i templi e il museo ospitano eventi, concerti, passeggiate notturne e convegni.

Ma quella delle visite è solo una parte della progettualità intrapresa dal parco archeologico di Paestum, che coinvolge infatti vari settori e comprende importanti iniziative:

  • Al fine di una collaborazione attiva nel lavoro di scavi stratifigrafici per la messa in luce di una parte dell’abitato antico, sono state create apposite borse di studio per giovani archeologi.


  • Patrocinato dal Mibact, è stato ideato un programma didattico finalizzato ad avvicinare bambini e giovani di tutte le estrazioni sociali alla storia di Paestum, tramite incontri e corsi alla fine dei quali si può diventare una guida junior, con attestato del Parco Archeologico di Paestum.


  • In maniera congiunta con altri partner, il Museo organizza il Festival dei templi, rassegna estiva annuale a Paestum che porta in scena spettacoli e concerti di musica classica, jazz e pop.



il progetto web

Il sito web museopaestum.beniculturali.it risponde ad un preciso obiettivo, quello di raccogliere in un portale digitale il flusso di informazioni, notizie ed iniziative che accompagnano la progettualità interdisciplinare del Museo Archeologico Nazionale di Paestum.

Come raccontare una storia millenaria attraverso un linguaggio moderno e in continua evoluzione come quello del web? Attraverso una piattaforma wordpress dalla grafica accattivante e in grado di fornire sia agli utenti che agli amministratori del sito un aggiornamento costante di contenuti, pagine e funzionalità. E con un coinvolgimento interattivo dei visitatori più interessati, grazie al sostegno tramite donazioni che ci riporta all’epoca illuminata del mecenatismo culturale.

Così come nel Parco gli scavi continuano senza sosta, incessante rimane l’impegno profuso dalla 3d0 per valorizzare e supportare un progetto a cui la nostra agenzia è molto legato, per l’orgoglio di partecipare ad un programma formativo di livello internazionale e per il vanto di aver realizzato un lavoro altamente professionale e qualitativamente eccellente.




altre iniziative

In occasione del 50esimo anniversario dal rinvenimento de “La Tomba del Tuffatore”, la direzione del Parco Archeologico di Paestum ha organizzato una “anti-mostra” dal titolo “L’immagine invisibile”, accessibile ai visitatori dal 3 giugno al 7 ottobre 2018.
“È un’immagine invisibile perché era in una tomba e perciò nascosta al buio… ma anche perché quello che la rende efficace e controversa sta più in quello che non è immediatamente visibile – e che cerchiamo di raccontare nella mostra.”
Parallelamente è stato organizzato un convegno internazionale dal titolo “La Tomba del Tuffatore: rito, arte e poesia a Paestum e nel Mediterraneo, 500 a.C.”. Nella cornice storica di Paestum, dal 4 al 6 ottobre, il convegno riunisce archeologi, storici e filologi con l’obiettivo di stimolare il dibattito sulla straordinaria tomba scoperta cinquant’anni fa a sud della storica città greca e attualmente esposta all’interno del Museo archeologico Nazionale.

Il Parco Archeologico di Paestum, con il patrocinio del Comune di Capaccio Paestum, della Regione Campania, del MiBACT (Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo) e della SCABEC (società campana beni culturali), organizza la rassegna musicale Heraia: sette concerti che accompagnano i visitatori nella splendida cornice museale durante tutta l’estate 2018.
Questi gli eventi in programma:
- Venerdì 13 Luglio: “PIRANESI A PAESTUM: IL SUONO DELL’ARCHITETTURA” con AURELIO BERTUCCI E GABRIEL ZUCHTRIEGEL concerto di violoncello e pianoforte
- Giovedì 19 Luglio: “BRAD MEHLDAU TRIO” concerto jazz
- Venerdì 27 Luglio: “LE QUATTRO STAGIONI” con la compagnia “IL BALLETTO DEL SUD” – coreografie di Fredy Franzutti
- Venerdì 3 Agosto: “L’INCANTO DI VENERE” con INCANTO QUARTET E VENERE ENSEMBLE
- Venerdì 10 Agosto: “…E CAMMINA CAMMINA” PEPPE BARRA IN CONCERTO con Paolo Del Vecchio chitarra-mandolino, Luca Urciuolo, pianoforte-fisarmonica, Ivan Lacagnina percussioni, Sasà Pelosi basso, Giorgio Mellone violoncello
- Venerdì 17 Agosto: “KELLY JOYCE IN JAZZ MON AMOUR” con Maurizio Rolli al basso, Teo Ciavarella al pianoforte e Massimo Manzi alla batteria
- Venerdì 24 Agosto: “PARIS CINEMA CANTO” con la partecipazione della cantante LETIZIA ONORATI e con il Paolo Di Sabatino Trio e David Cavuti




release

Luglio 2016



servizi

Web Design
Mobile
Copywriting
UX



web

museopaestum.beniculturali.it


Scopri Pizio >